mercoledì 22 marzo 2017

Recensione: Le ragazze vogliono la luna - Janet McNally

Sì, sono consapevole che ultimamente non faccio altro che pubblicare blogtour e recensioni, ma è un periodo talmente pieno là fuori che ho malapena il tempo di leggere e di scribacchiare questi post. Fra un po' (spero) sarà tutto finito e potrò scrivere qualcosa di più... ehm... originale, ma per ora mi sa che riesco a pubblicare al massimo questo tipo di post!

TITOLO: Le ragazze vogliono la luna
AUTORE: Janet McNally
COLLANA: DeA Young Adult
PREZZO (CARTACEO): 14,90
PREZZO (EBOOK): 6,99
TRAMA: Ci sono estati che lasciano il segno. Estati cha cambiano la vita. Per sempre. È esattamente quello che è successo a Phoebe, diciassette anni e un segreto ben custodito. Lo stesso segreto che ha distrutto il legame con la sua migliore amica e che ha mandato all’aria l’unica possibilità con il ragazzo per cui ha una cotta colossale. Ma Phoebe è abituata ai segreti. Perché tutti nella sua famiglia ne hanno uno. Tutti hanno qualcosa da nascondere: sua sorella Luna, che se n’è andata a Brooklyn per inseguire un sogno, suo padre Kieran, che se n’è andato e basta. E poi sua madre Meg. È lei la vera bugiarda di professione. Ex rockstar, Meg non ama rivangare gli anni in cui ha viaggiato per il Paese insieme alla sua band, mietendo un successo dopo l’altro. E soprattutto non ha nessuna intenzione di spiegare alle figlie il motivo per cui, da un momento all’altro, ha messo fine alla carriera e al proprio matrimonio. Eppure Phoebe non è il tipo che si arrende. Decisa a ritrovare le tessere mancanti del passato della sua famiglia, raggiunge Luna a New York. E, in un’estate magica, indimenticabile, tra musica indie, notti insonni e amori impossibili, si mette alla ricerca. Della verità e anche un po’ di se stessa.

sabato 18 marzo 2017

Blogtour Radiant - Tony Valente. Radiant nel mondo

Buongiorno. Questo è un post diverso dai soliti in quanto si parla di manga. Son cresciuta con i cartoni giapponesi ma ho scoperto i manga, fumetti dai quali molti di essi sono stati tratti, solo in tempi recenti, colpa della ripubblicazione di Sailor Moon, che mi ha introdotto in questo mondo.
Oggi parliamo di un manga particolare: si chiama Radiant è il suo autore è Tony Valente. Non vi pare molto giapponese il suo nome, vero? Peculiarità di Radiant è il fatto che è un manga francese ma ciò non gli ha impedito di ottenere un successo globale, venendo pubblicato addirittura in Giappone… In questa tappa del blogtour approfondiremo infatti il viaggio di Radiant per il mondo, dalla pubblicazione in Francia fino all’Italia…


Prima tappa: Francia.
È il paese da dove tutto è partito, in cui un giovane autore, Tony Valente, ispirandosi a un evento simbolo della storia europea, la caccia alle streghe, ha deciso di renderlo il punto chiave di un fumetto fantasy. Tony ha già esperienza nel mondo delle bandes dessinées francesi ma questa volta decide di fare diversamente: scrive un manga, fondendo a una trama prettamente occidentale i disegni  (e anche il verso di lettura!) in stile orientale. In breve Radiant diventa un grande successo, al punto da essere esportato in tutto il mondo, ma non è tutto… la seconda tappa del suo viaggio porta l’opera del Valente nel paese patria dei manda: il Giappone!

Seconda tappa: Giappone
Ebbene sì. Tony Valente stato il primo autore di manga francesi ad essere pubblicato nel paese del Sol Levante, nella collana Euromanga Collection  di Asukashinsha.  L’accoglienza riservata a Radiant è stata calorosa per un paese che è solito guardare con diffidenza ai prodotti di autori non nipponici, al punto che tra i sostenitori dell’opera di Tony Valente figurano anche vere e proprie celebrità dei manga, come Hiro Mashima, autore di Fairy Tail e Yuusuke Murata, creatore di One Punch Man, che, positivamente colpito, ha realizzato uno sketch pubblicitario che accompagnava il primo volume giapponese di Radiant.


Terza tappa: Spagna.
Dopo il successo in Giappone anche i paesi europei hanno iniziato ad accorgersi del potenziale di Radiant. Il primo paese a pubblicare la storia di Seth è stata la Spagna, dove il primo volume è uscito nel marzo 2016 edito da LetraBlanka e ha ottenuto diverse recensioni positive.

Quarta tappa: Germania. Dopo la Spagna anche la Germania si è interessata alla pubblicazione di Radiant, dove il primo volume è uscito nell'ottobre dello scorso anno, pubblicato da Pyramond.

Pubblicità tedesca dell'uscita nel manga

Quinta tappa: Polonia. La Polonia ha investito molto nell'opera di Tony Valente, al punto da aver già fissato la pubblicazione dei primi tre volumi, tutti a breve distanza l'uno dall'altro. Il primo, infatti, è stato pubblicato neanche un mese fa, il 20 febbraio, mentre gli altri due sono previsti per aprile e per luglio (o agosto).
Un’osservazione: non ci sono stati adattamenti di nome da un’edizione all’altra, con una piccola eccezione: i Nemesis, parola che in Germania e Italia viene scritta così, in Spagna e Francia invece vede l’aggiunta dell’accento acuto sulla prima e.

Sesta tappa: Italia.
Ebbene si, a tre anni mezzo dalla pubblicazione del primo volume in Francia, anche in Italia, grazie alla casa editrice MangaSenpai, possiamo leggere le avventure di Seta, Alma e tutti gli altri! Non solo: presto anche Tony Valente si recherà nel nostro paese, per presentare il suo manga nelle principali fiere del fumetto.
Voi lo incontrerete?





Qui si conclude per ora il viaggio di Radiant per il mondo, ma spero che Seth e tutti gli altri possano raggiungere i quattro angoli del globo, dall’Inghilterra alla Cina agli Stati Uniti… nel frattempo io mi godo l’edizione italiana, aspetto il secondo volume e ringrazio MangaSenpai per l’opportunità!
Vi aspettiamo domani nel blog I libri sono un antidoto alla tristezza con l'ultima tappa dell'iniziativa. 

mercoledì 15 marzo 2017

WWW Wednesday #32

Buon mercoledì. Oggi posto tardi, ma ho avuto l'occasione solo adesso di completare questa bozza di WWW Wednesday. Colpa dell'università e della combinazione tirocinio-tesi-iscrizione alla magistrale che stenderebbe un elefante... figurarsi me! 


1)Che cosa stai leggendo? (What are you currently reading?)
Sto leggendo da un po' Dream. Patto d'amore di Karina Halle, che può tranquillamente rientrare nella categoria di "romanzi che piacciono a tutti tranne a te". La storia non mi prende, i protagonisti complicano una situazione che avrebbero otuto risolvere in due righe e io continuo a subire gli insopportabili personaggi comprimari. Insomma: me lo trascino da settimane e spero di finirlo presto! 
2)Che cosa hai appena letto? (What did you recently finish reading?)
Appena è un parolone, ma recentemente ho terminato Le notti di Seth di Alessia Esse, romanzo adorabile con il mio protagonista preferito della serie Nel Cuore di New York. 
Ps: è uno dei pochi romance con protagonista una coppia gay, e mi sono meozionata come solo una grande storia d'amore può fare.
3)Cosa pensi leggerai prossimamente? (What do you think you’ll read next?)
Ho già pronto L'universo nei tuoi occhi di Jennifer Niven, per cui nutro aspettative alte come l'Everest e il K2. Sommati insieme. 




lunedì 13 marzo 2017

Recensione: Deathdate - Lance Rubin

Ciao a tutti! A fine mese uscirà Birthdate, l'atteso seguito di Deathdate di Lance Rubin. Prima di concentrarci su questa nuova uscita, molto attesa, mi sono ricordata di non aver mai pubblicato la recensione del primo; ergo oggi rimedio.
Ps: non leggete Deathdate in luoghi pubblici o la gente vi guarderà chiedendosi perché state ridendo sotto i baffi (o meglio, a me hanno chiesto così!)

TITOLO: Deathdate
AUTORE: Lance Rubin
COLLANA: DeA Young Adult
PREZZO (CARTACEO): 14,90
PREZZO (EBOOK): 7,99
TRAMA: Vi siete mai chiesti come sarebbe il mondo se tutti conoscessero la data precisa della propria morte? Un luogo in cui nessuno a più nulla da vincere o da perdere. Questo è il mondo di Denton Little, diciassettenne con un'unica certezza: morirà la notte del ballo scolastico. Ha avuto una vita sempre piuttosto normale, ma adesso che è quasi giunto alla fine sente di non avere più tempo da perdere. In meno di quarantotto ore vuole fare più esperienze possibili, dalla prima sbronza alla prima volta. Il tutto si complica quanto Denton incontra un losco personaggio che dice di avere un messaggio da parte della madre, defunta da anni. Le ultime ore del giovane diventano così una corsa contro il tempo, alla ricerca della verità e forse di una via d'uscita.

domenica 12 marzo 2017

Blogtour: Le ragazze vogliono la luna - Janet McNally. Rapporto madre - figlia

Ciao a tutti!!! Tenevo particolarmente a questo blogtour, e sono contentissima che finalmente sia giunto il momento della mia tappa! Il romanzo in questione, assolutamente da leggere, è Le ragazze vogliono la luna di Janet McNally; presto ne pubblicherò la recensione ma oggi parleremo di rapporto madre figlia, sia nel libro che in due film, curiosamente entrambi con Meryl Streep, che sviluppano in maniera diversa una situazione inizialmente simile.


Il rapporto madre e figlia è uno dei temi principali di Le ragazze vogliono la luna, romanzo che ha per protagonista una famiglia al femminile, composta da Meg, un ex rockstar ritiratasi a vita privata, e le sue due figlie, Luna, la maggiore, e Phoebe, che in prima persona racconta le sue vicende. Le dinamiche tra di loro non sono mai troppo semplici e lineari, ma un poco turbolente: infatti l'autrice realizza un buon lavoro rappresentando una famiglia un po' fuori dagli schemi (Meg, dopo la musica, si è dedicata all'arte e ha restaurato una casa vittoriana nei dintorni di Buffalo), con tutti i suoi pregi e difetti, e tratteggiando i rapporti tra i vari membri con uno stile poetico sì, ma mai pesante o pretenzioso.
La famiglia Ferris all'apparenza sembra tranquilla, grazie anche a mamma Meg che fa di tutto per dimenticare il periodo in cui è stata una stella dei palcoscenici, ma le sue figlie non solo vogliono conoscere realmente chi è stata loro madre, proprio nel periodo che lei vuole lasciarsi alle spalle, ma nel sangue hanno un misto di musica e ribellione, che le porta ad effettuare le loro scelte, a volte sbagliate, a volte identiche a quelle che Meg aveva compiuto anni prima.
Luna, in particolare, ci viene descritta come la più affascinante, carismatica delle sorelle Ferris, quella che ha ereditato il fascino dei genitori famosi, quella che, nonostante il carattere indipendente e un po' ribelle, sembra ripercorrere in pieno la vita della madre.
Phoebe, al contrario, è quella che ho sentito più vicina a me, forse perché è lei che ci racconta com'è essere figli di genitori famosi. È un personaggio complesso, che si trova a metà strada tra la madre e la sorella, costretta a fare da tramite tra le due, ma ancora con dei dubbi su chi è lei stessa realmente. Nella sua famiglia Phoebe si sente un po' un pesce fuor d'acqua, con poco talento per la musica, ma con la gran dote di saper scegliere le giuste parole per una canzone.
Il rapporto di Phoebe con sua madre è meno burrascoso di quello che ha la sorella, ma al tempo stesso è incrinato dai segreti della famiglia Ferris, che fanno capolino ogni volta che qualcuno nomina gli Shelter, la rockband di Meg e Kieran, il padre delle ragazze.
Perché quest'ultimo non si fa più vedere da ormai tre anni? Perché Meg non parla volentieri della sua carriera fra gli Shelter?
Non si tratta di un thriller, perciò non ci sono toni cupi e misteriosi nella narrazione, ma vi assicuro che, come Phoebe, anche voi dopo pochi capitoli partirete con la mente per New York a caccia di risposte!
Altra chicca che ho molto apprezzato è la scelta dell'autrice di dare voce alla Meg del passato, che non solo spiega le sue scelte, ma le vive davanti agli occhi del lettore, coinvolgendolo in una storia famigliare che ha protagonisti la musica e... la luna.